Attacchi da sci certificati ISO

Certificazione attacchi da sci: perché sono importanti?

Quando si parla delle certificazioni per gli attacchi da sci occorre prestare la massima attenzione alla loro condizione (età degli attacchi), ma soprattutto lo stato di regolazione di essi.

Difatti, dalla regolazione degli attacchi dipende tutto ciò che riguarda il fattore della sicurezza dello sciatore. Un buona regolazione dell’attacco da sci gli consente di sentirsi costantemente protetto e sicuro. D’altro canto, qualora gli attacchi da sci fossero regolati male, con una scarsa attenzione nella regolazione, potrebbero staccarsi in ogni momento. Vale la pena prestare un’attenzione ancora maggiore a questo tipo di certificazioni.

Di mezzo ci va la salute della persona stessa. Non solo: spesso degli attacchi regolati male, con una scarsa manutenzione, potrebbero essere essi stessi primi responsabili di vari incidenti sulle piste da sci, in quanto non riuscirebbero a tenere in modo adeguato il peso della persona attaccato agli sci stessi. 

Tutti i nostri sci a noleggio e quelli che vengono riparati nei nostri laboratori vengono controllati con le apparecchiature specifiche per poter dare le certificazioni  ISO necessarie.

Ma quali sono le certificazioni ai quali occorre prestare attenzione per assicurarsi che l’attacco degli sci sia al 100% sicuro? Principalmente sono due: ISO 13993 e ISO 11088. Vediamo insieme di cosa si tratta e perché è importante che ci siano entrambe le certificazioni.

certificazione-attacchi sci iso 13993 Iso 11088 Torino

La  certificazione attacchi ISO 13993

Innanzitutto, quando si prendono in mano dei nuovi sci la prima cosa da valutare è la certificazione ISO 13993. Questo perché è la principale responsabile dell’ispezione relativa ai materiali con cui è stato realizzato l’attacco. ISO 13993 è uno standard internazionale di certificazione di qualità degli attacchi da sci. Per questo è del tutto indifferente se si va a sciare in Russia, in Cina, in Svizzera, negli Stati Uniti oppure in Canada: ovunque questo standard viene rispettato e ovunque viene considerato uno dei principali per garantire la piena, totale e completa sicurezza degli sciatori. Questa certificazione viene rilasciata solo dopo un controllo molto profondo e preciso. Difatti, testando la qualità dei materiali vengono eseguite diverse analisi soprattutto sulla loro capacità di sostenere un peso elevato senza rompersi (tipologia di attacco e durezza delle molle all’interno).

Questa certificazione per gli attacchi sci ISO viene rilasciata soltanto da quegli enti di controllo che sono composti da dei veri e propri professionisti dell’ambito. In questo modo si garantire la sicurezza degli sciatori, ovvero il bene principale più grande difeso da una certificazione di qualità. Tale certificazione dev’essere non solo presente insieme agli sci messi in vendita, ma anche con quelli presenti in noleggio. Altresì, osservando la presenza della certificazione ISO 13993 bisogna anche valutare l’anno di rilascio della certificazione. Difatti, nella maggioranza dei casi si potrà osservare una certificazione con la dicitura simile a ISO 13993:2017. Ricordiamo che Fabrizio Sport Noleggia e vende solo sci con attacchi certificati 

Si consiglia comunque di non fidarsi delle certificazioni di qualità ISO 13993 rilasciate prima del 2016, in quanto gli sci devono comunque essere ricontrollati con una certa cadenza temporale. Come già accennato, la sola presenza della certificazione ISO 13993 non è sufficiente per attestare la qualità degli attacchi da sci. Serve, difatti, anche un’altra certificazione di qualità e buon funzionamento: parliamo della certificazione ISO 11088.

La certificazione ISO 11088 

Insieme alla precedente certificazione di qualità, vale la pena prestare la massima attenzione possibile a tutto ciò che riguarda anche ISO 11088. Questa certificazione di qualità e buon funzionamento è internazionale, come quella di prima, e serve per definire i parametri che ogni singolo aggancio degli attacchi da sci deve rispettare in termini di resistenza. Tali parametri vengono decisi da un ente internazionale che si occupa di tutto ciò che riguarda il controllo di qualità nelle attaccature da sci. Se la certificazione citata precedentemente cerca di valutare tutto ciò che riguarda la qualità dei materiali usati negli attacchi di sci da controllare, ISO 11088 ne valuta i componenti oltre che i parametri. La valutazione dei parametri è a sua volta suddivisa in 3 differenti livelli, che riguardano anche le 3 differenti tipologie di sciatori.

Per esempio, il 1° livello dei parametri riguarda uno sciatore che scia a bassa velocità su pendii non troppo ripidi. Quindi il 1° livello è quello che ha meno esigenze ed è adatto agli sciatori con poca esperienza, anche principianti, che amano destreggiarsi di tanto in tanto su dei pendii non molto ripidi.

Il 2° livello è il livello di base valido per gli sciatori amatoriali. Se lo sciatore non rientra nei livelli rimanenti, è necessario scegliere il livello 2. Esso prevede che i parametri rispettino una vasta gamma di diverse velocità di sci, oltre che un gran ventaglio di piste con il valore del rischio variabile dal verde al nero con diversi livelli di pendenza.

Il 3° livello è quello pensato appositamente per gli sciatori professionisti che amano la velocità. Questo è il livello atletico previsto per gli sci usati sulle piste con il livello rosso e il nero. I pendii affrontati nel caso del 3° livello sono quelli con una pendenza molto ripida e le velocità elevate. Quindi le pressioni/ carichi esercitate sullo sci  in questo caso sono elevatissime.

Anche in questo caso occorre prestare attenzione all’anno di rilascio della certificazione ed è meglio che non sia inferiore a ISO 11088:2016. Difatti, i requisiti per l’ottenimento di questa certificazioni cambiano praticamente ogni anno, venendo migliorate per offrire ai clienti una protezione ancora maggiore. Questo discorso vale sia per quanto riguarda gli sci messi in vendita, sia per quanto concerne gli sci noleggiati. Se gli sci che si vogliono acquistare oppure noleggiare includono entrambe le certificazioni aggiornate possono considerarsi sicuri ed essere usati sulle piste da sci.

Fabrizio Sport ha tutte le apparecchiature per poter dare la certificazione agli attacchi da sci per tutti i livelli; sciare in sicurezza è molto importante!

Certificazioni attacchi sci ISO 11088 e ISO 13993: a chi rivolgersi per ottenerle

certificazione-attacchi sci iso 13993 Iso 11088

Come si può facilmente capire, ottenere queste certificazioni non è affatto così semplice come si potrebbe pensare a prima vista. Difatti, considerando i vari controlli che vengono svolti sugli sci per assicurarsi che rispettino per davvero tutti gli standard qualitativi, senza dimenticarsi nemmeno delle eventuali spese per il controllo, ci vuole un bel po’ di tempo per ottenere questa certificazione. A rilasciarla ci pensano le aziende che si occupano di tutto ciò che riguarda il controllo di qualità. Come già accennato, l’ottenimento della certificazione non è gratuito e bisogna essere pronti ad andare incontro a delle spese iniziali per dimostrare che i propri sci rispettino i parametri di qualità imposti. Solo una volta che saranno eseguiti i controlli, all’interessato verrà anche fornito il documento con la certificazione di qualità ISO 13993 o ISO 11088.

Nei nostri laboratori tutti gli attacchi vengono controllati con apparecchiature specifiche per dare le certificazioni sopra citate e assicurare agli sciatori, sia amatoriali che professionisti, la massima sicurezza.

Torna su